Sentiero Parco della Murgia da Matera – Guida Completa

Vuoi esplorare il Parco della Murgia? Abbiamo tutto: mappa, consigli, cibo, alloggio e i magnifici Sassi di Matera. Unisciti a noi per un’avventura indimenticabile!

Tempo di lettura: 11 minuti

Credits : instagram.com/donatopirolo

Sentiero Trekking Parco della Murgia Materana

Lunghezza: km 3.8

Tempo medio: 1:45

Difficoltà: Facile

Segnaletica: 406

Partenza: Centro Visite ex Convento di S. Lucia

Arrivo: Centro Visite ex Convento di S. Lucia

Dislivello + : m 163

Dislivello - : m 163

Alt. Max: m 397

Alt. Min: m 282

Fonti d'acqua: No

Costo: Gratuito

Nel cuore della Basilicata, dove la storia si fonde con la natura, si snoda il Sentiero per Parco della Murgia, un viaggio a piedi che evoca l’essenza stessa dell’esplorazione. Partendo dalla città di Matera, questo percorso di trekking di 3.8 km offre un’esperienza unica, unendo un pò di sfida fisica alla bellezza naturale e al patrimonio storico-culturale Materano. Attraverso il Ponte tibetano, gli abitati rupestri e le chiese scavate nella roccia, si apre una finestra su un mondo antico e affascinante. La vista mozzafiato dei Sassi di Matera e il belvedere di Murgia Timone sono solo alcune delle meraviglie che ti attendono. Se sei un appassionato di trekking, storia e fotografia, troverai in questo sentiero un’avventura indimenticabile, un’opportunità per catturare panorami unici e punti di interesse storico. E al termine della giornata, una buona cena in un ristorante tipico locale completerà un’esperienza autentica e profonda. Il Sentiero per Parco della Murgia è più di un percorso: è un invito a scoprire, a riflettere e a connettersi con la terra e la sua storia.

Percorso Parco della Murgia: Itinerario, difficoltà e consigli informativi

Il Sentiero per Parco della Murgia è un’esperienza di trekking che ti porterà nel cuore dell’antica Matera. Con una lunghezza totale di 3.8 km, questo percorso offre un’esperienza di trekking che non presenta particolari difficoltà, ideale per chi vuole scoprire la storia Materana senza affaticarsi troppo. Il tempo medio per completare il percorso è di circa 2 ore, un’esperienza intensa, ma gratificante.

Il dislivello positivo è di 163 metri, mentre il dislivello negativo è di 163 metri. L’altitudine minima è di 282 metri, mentre l’altitudine massima è di 397 metri. Il fondo stradale è prevalentemente sterrato, quindi è consigliato indossare scarpe da trekking adeguate. Il costo del percorso è gratuito, rendendolo accessibile a tutti.

Ecco le indicazioni dettagliate per il percorso:

  1. Partenza dal parcheggio di fronte al Centro Visite ex Convento di S. Lucia : Il tuo viaggio inizia direttamente al punto dove hai parcheggiato l’auto, nello spiazzo a qualche metro dal Centro Visite ex Convento di S. Lucia, proprio di fronte alla trattoria I due sassi. Esci dal parcheggio e, sulla sinistra, prendi la scalinata a fianco al cartello con le informazioni sulla parco della Murgia Materana.
  2. Imbocca il sentiero 406 : A questo punto prosegui tenendo la sinistra per rimanere sul sentiero 406
  3. Prosegui sul sentiero : Dopo circa 0.4km, prendi la destra per proseguire sul sentiero.
  4. Supera il ponte tibetano : Dopo circa altri 0,4km, ti trovera al Ponte sulla gravina. Attraversa il ponte e prosegui sul sentiero.
  5. Chiesa rupestre di Sant’Agnese : Segui il sentiero 406 per circa 0.6km fino alla chiesa rupestre di Sant’Agnese. Sul tuo percorso troverai altre testimonianze di antiche grotte e abitati rupestri.
  6. Chiesa rupestre delle tre porte : Percorri altri 0.1km seguendo il sentiero e poi prendi a destra al bivio per arrivare ad un’altra importante chiesa rupestre.
  7. Arrivo al belvedere di Murgia Timone : Prosegui per altri 0.1km circa per arrivare al belvedere e godere di una meravigliosa vista su Matera e i suoi famosissimi Sassi
  8. Ritorno al punto di partenza : Per tornare al punto di partenza, ti basterà ripercorrere il sentiero fatto in andata.

Ora che conosci i dettagli del Sentiero per Parco della Murgia, sei pronto per l’avventura. Ma non dimenticare, lungo il percorso ci sono molti punti di interesse che meritano la tua attenzione. Scopriamoli nel prossimo paragrafo.

Cosa vedere lungo il sentiero 406 del Parco della Murgia : Punti di Interesse.

Lungo il sentiero per il Parco della Murgia, il viaggiatore incontra un paesaggio che è un dialogo tra l’antico e il moderno, tra la natura selvaggia e le tracce dell’uomo. Questo percorso è un viaggio attraverso la storia, la cultura e la spiritualità, e ogni punto di interesse è un capitolo di un libro che attende di essere letto.

Ponte Tibetano

Il Ponte sulla Gravina è un passaggio che collega due mondi, un ponte tra i Sassi e il Belvedere, un luogo dove l’urbano incontra il paleolitico. È un invito all’avventura, un richiamo per gli amanti del trekking, un’attrazione che rende Matera ancora più eccitante. Anche se viene definito “tibetano” questo ponte è molto saldo ed accessibile a tutti.

Abitati Rupestri nel Parco della Murgia Materana

Gli abitati rupestri sono testimonianze di un passato lontano, un viaggio nel tempo che ci riporta al Paleolitico. Sono segni di una cultura antica, di un popolo che ha saputo adattarsi e prosperare in un ambiente ostile, creando villaggi e comunità che ancora oggi parlano di una storia profonda e affascinante.

Chiesa Rupestre di Sant’Agnese

La Chiesa rupestre di Sant’Agnese è un luogo di preghiera e contemplazione, una cripta che racconta storie di fede e devozione. Le sue nicchie, gli affreschi, la cisterna che raccoglie l’acqua, tutto parla di una comunità monastica che ha trovato nel silenzio della roccia un luogo di incontro con il divino.

Chiesa Rupestre Santuario Madonna della Tre Porte

Il santuario della Madonna della Tre Porte è un luogo panoramico, un punto di vista privilegiato sul paesaggio. Le sue tre porte sono un invito ad entrare, a scoprire affreschi e simboli che parlano di umiltà, salute e purezza. È un luogo di bellezza e spiritualità, un luogo dove l’arte incontra la fede.

Belvedere di Murgia Timone

Il belvedere di Murgia Timone è una finestra aperta sulla bellezza della Murgia materana. È un luogo di contemplazione, un punto di osservazione che offre una vista mozzafiato su un paesaggio che ha ispirato artisti e cineasti. È un luogo di silenzio e meraviglia, un luogo dove la natura si mostra in tutta la sua grandezza.

Sassi di Matera

I Sassi di Matera sono un monumento vivente, un patrimonio dell’umanità che racconta una storia millenaria. Sono un luogo unico, un ambiente rupestre che ha visto l’uomo vivere e prosperare per millenni. Sono una città nella roccia, un luogo di fascino e mistero, un luogo dove il passato incontra il presente.

Mappa GPX del Sentiero 406 al Parco della Murgia

Hai davanti a te una mappa dettagliata con il percorso di trekking già tracciato. Ma non è tutto! Cliccando sul pulsante qui sotto, potrai scaricare il file GPX direttamente sul tuo cellulare. Una volta fatto, importa il file nella tua applicazione di trekking preferita, come Komoot, Wikiloc, Oruxmaps o OutdoorActive. E la magia avviene: il tuo smartphone si trasforma in un vero e proprio navigatore da trekking! La parte migliore? Non ti devi preoccupare della copertura del segnale. Una volta importato, avrai accesso alla mappa e al tracciato anche in assenza di connessione. Preparati per un’avventura senza intoppi!

Come raggiungere il Parco della Murgia

Il tuo viaggio verso il Parco della Murgia inizia a Matera, una città ricca di storia e cultura, situata nella regione della Basilicata. Il punto di partenza del sentiero è il Centro Visite ex Convento di S. Lucia, facilmente raggiungibile sia in auto che con i mezzi pubblici.

Se scegli di viaggiare in auto, potrai usufruire di un comodo parcheggio a pagamento vicino al percorso. Per facilitare il tuo viaggio, abbiamo predisposto un pulsante che, una volta cliccato, ti porterà direttamente su Google Maps e attiverà il navigatore con i dati di destinazione (trovi il pulsante in fondo alla pagina). Questo ti guiderà al punto di partenza del sentiero o al posto più vicino all’imbocco del sentiero dove potrai parcheggiare l’auto.

Se invece preferisci utilizzare i mezzi pubblici, ti informiamo che il punto di partenza del sentiero è facilmente raggiungibile. Matera è ben collegata con le principali città e offre un efficiente servizio di trasporto pubblico.

Ricorda, il viaggio è parte dell’avventura. Che tu scelga di guidare attraverso i panorami mozzafiati della Basilicata o di immergerti nella vita locale attraverso i mezzi pubblici, il tuo viaggio verso il Parco della Murgia Materana sarà sicuramente un’esperienza indimenticabile.

Scarica il gpx per

Dove parcheggiare per il Percorso al Parco della Murgia?

Prima di iniziare il tuo trekking, è essenziale sapere dove lasciare la tua auto. La scelta del parcheggio può essere un dettaglio cruciale.

Se viaggi in auto verso il sentiero per Parco della Murgia, sarai lieto di sapere che il parcheggio a pagamento è disponibile in prossimità dell’inizio del sentiero, proprio di fronte al ristorante I due Sassi.

Queste opzioni di parcheggio per il Percorso per Parco della Murgia non sono solo pratiche ma simboliche, un punto di partenza che ti invita a lasciare il mondo moderno alle spalle e ad avventurarti in un paesaggio che ha molto da raccontare.

Qual è il periodo migliore per percorrere il Parco della Murgia?

Il Percorso per Parco della Murgia è un viaggio attraverso la natura che offre un’esperienza unica in ogni stagione. La primavera è un periodo ideale per ammirare la flora del percorso, come la Macchia mediterranea, gli asfodeli, e le orchidee. L’autunno, con i suoi colori caldi, offre un paesaggio mozzafiato e un clima piacevole. Anche l’inverno ha il suo fascino, con un paesaggio più austero e contemplativo.

  • Primavera: Un’esplosione di colori con la fioritura di papaveri, cisti, Lino di Tommasini, e Lino delle fate.
  • Autunno: Un periodo di tranquillità e riflessione, con la natura che si prepara per l’inverno.
  • Inverno: Un tempo per la contemplazione profonda, con un paesaggio che assume un carattere più serio e meditativo.

Ogni periodo ha le sue peculiarità, e la scelta dipenderà dai tuoi interessi e dalle tue preferenze. La bellezza del Percorso per Parco della Murgia è che offre sempre qualcosa di nuovo da scoprire, qualcosa che parla all’anima e invita a riflettere sulla connessione tra l’uomo e la natura. Se scegli di fare quest’escursione nei periodi freddi, tieni presente che Matera è famosa per i forti venti che possono essere molto freddi a seconda del clima e dovresti quindi vestirti di conseguenza.

Nel prossimo paragrafo, esploreremo come vestirsi e cosa portare per l’escursione a Percorso per Parco della Murgia. Anche il trekking non è particolarmente impegnativo, ci sono alcuni elementi essenziali che renderanno il tuo viaggio più confortevole e gratificante.

Cosa portarsi per l’escursione a Parco della Murgia?

Il Percorso per Parco della Murgia è un’esperienza che adatta a tutti, ma che richiede comunque una preparazione consapevole e attenta. Il viaggio a piedi è un rituale, un’arte che richiede rispetto e dedizione. Ecco cosa dovresti considerare portare con te:

Di Base:

  • Mappa del percorso: Anche se avrai sempre Matera a fare da faro alla tua escursione, per non perdere la strada e comprendere il territorio avere una mappa del percorso è sempre importante. In questo modo potrai esplorare in sicurezza e anche se deciderai di avventurarti per altre strade avrai sempre con te un tracciato da seguire e a cui tornare.
  • Abbigliamento adeguato: Questo trekking non richiede un particolare abbigliamente tecnico, ma sicuramente consigliamo un abbigliamento comodo adatto al clima, possibilmente a strati, un antivento e delle scarpe chiuse da trekking o da ginnastica adatte al terreno.
  • Kit di primo soccorso: È sempre utile avere con sè i medicinali personali e un piccolo kit base per eventuali emergenze.
  • Cibo e acqua: Potete sempre scegliere di mangiare qualcosa una volta tornati a Matera, ma è sempre importante avere dell’acqua con se sufficiente per l’intera escursione.

Per un’Escursione Invernale:

  • Abbigliamento termico: Per proteggerti dal freddo, ti consigliamo di utilizzare pile, sofshell o comunque un abbigliamento caldo adatto alla stagione. Considera inoltre anche cappello e guanti. Nelle giornate ventilate, infatti, l’aria può essere gelida.
  • Scarpe impermeabili: Per camminare su terreni umidi o innevati.
  • Bastoncini da trekking: Per un supporto extra su terreni scivolosi.

Per un’Escursione Estiva:

  • Protezione solare: Per proteggersi dai raggi UV.
  • Cappello e occhiali da sole: Per una protezione extra dal sole.
  • Repellente per insetti: Per evitare fastidiose punture.

Ogni stagione, ogni percorso ha le sue esigenze, e il Percorso per Parco della Murgia non fa eccezione. Prepararsi adeguatamente è un segno di rispetto verso la natura e verso se stessi, un modo per entrare in sintonia con il paesaggio e con la storia che esso racconta.

Nel prossimo paragrafo, esploreremo dove e cosa mangiare vicino al sentiero per Parco della Murgia, un altro aspetto fondamentale dell’esperienza di trekking. La scelta del cibo, come quella dell’attrezzatura, è parte integrante del viaggio, un modo per connettersi con la cultura e la tradizione del luogo.

Dove e cosa mangiare vicino al sentiero 406 al Parco della Murgia?

La cucina tipica di Matera è un’esperienza culinaria che non dovrebbe essere trascurata durante la visita al Parco della Murgia. Ricca di sapori autentici e tradizioni, offre una varietà di piatti che riflettono l’essenza della regione.

Piatti Tipici

Alcuni dei piatti tipici che potreste assaporare includono:

  • Peperoni cruschi: un contorno croccante e saporito.
  • Cialedda: una zuppa estiva fredda.
  • La crapiata materana: una zuppa densa a base di legumi.
  • La pignata: stufato di carne cotto in una pentola di terracotta.
  • Fave e cicoria: un piatto vegetariano classico.
  • Le orecchiette alla materana: pasta fatta in casa con sugo di carne.
  • Sporcamuss: un dolce locale.
  • Matera DOC: vino locale che accompagna perfettamente i piatti della regione.

Dove Mangiare

Se vi state chiedendo dove gustare questi deliziosi piatti, ecco alcuni dei migliori locali nei dintorni del sentiero per Parco della Murgia:

  1. Da Nonna Rosa: Un locale accogliente che offre una buona scelta tra primi e secondi tipici della cucina materana e lucana. Ottimi ingredienti e un’abbondanza di cibo sono i punti di forza di questo locale.
  2. Trattoria del Caveoso: Un luogo perfetto per cenare a base di prodotti tipici del territorio, con personale attento e pronto a spiegare i piatti.
  3. Trattoria Stano: Conosciuta per la sua polpetta di baccalà mantecato eccezionale, offre una ristorazione di alta qualità.
  4. Il Cantuccio: Un posticino intimo che offre piatti deliziosi come zuppa di fave con cicoria, peperoni cruschi, cialledda materana, e orecchiette con cime di rapa.

Questi locali non solo offrono un assaggio della cucina locale, ma anche un’esperienza autentica della cultura di Matera. Assicuratevi di provare questi piatti e visitare questi ristoranti per un’esperienza culinaria indimenticabile vicino al sentiero per Parco della Murgia.

Dove dormire vicino al Parco della Murgia?

Dopo una giornata intensa di esplorazione lungo il sentiero del Parco della Murgia, è essenziale trovare un luogo accogliente dove riposarsi. La zona offre diverse opzioni di alloggio che si adattano a vari gusti e budget.

  1. L’Antica Conceria: Qui, la colazione è fantastica, abbondante e varia. Martino, il responsabile, accoglie gli ospiti con grande attenzione, facendoli sentire a casa e guidandoli alla scoperta della città.
  2. MaisonSilvi’: Situato a due passi dal centro storico e dai famosi sassi, offre un ambiente molto bello, arredato con gusto e soprattutto pulitissimo.
  3. Le 2 Gravine: Questo alloggio vanta un host gentilissimo, camere spaziose, letti comodissimi, e la possibilità di parcheggiare nel parcheggio di fianco.
  4. Le Dimore nel Cortile: Situato in una zona tranquilla e silenziosa, a pochi minuti dal centro storico, offre camere spaziose e pulite, con parcheggio vicino alla struttura.

Svegliarsi presto la mattina in uno di questi luoghi incantevoli ti darà l’energia necessaria per percorrere il sentiero o, se preferisci, un luogo confortevole dove riposarti dopo la tua escursione. La possibilità di scoprire il luogo, con la sua ricca storia e le sue bellezze naturali, è un’esperienza che arricchisce l’anima e lascia ricordi indelebili.

Conclusione

Il sentiero per Parco della Murgia rappresenta una delle avventure più affascinanti e ricche di storia che si possano intraprendere. Ogni passo lungo questo percorso è un viaggio attraverso la natura, la cultura e le tradizioni di una terra unica.

E tu, hai mai fatto questo percorso? La bellezza del Parco della Murgia Materana ti ha rapito il cuore? Facci sapere cosa ne pensi dell’articolo e com’è andata la tua escursione. La tua esperienza di trekking potrebbe ispirare altri viaggiatori a scoprire questi luoghi magici.

Condividi con noi la tua esperienza, le tue foto, i tuoi pensieri. Questo è solo uno dei meravigliosi percorsi del Parco della Murgia Materana, e siamo curiosi di conoscere le tue avventure. Consigliaci quale potrebbe essere la nostra prossima meta!

La tua voce è importante per noi, e le tue parole possono diventare una guida per chi, come te, è attratto dal richiamo della natura e dalla scoperta di sentieri meno battuti. Non esitare a lasciare un commento o a condividere questo articolo con i tuoi amici appassionati di trekking.

Insieme possiamo esplorare, crescere e celebrare la bellezza del camminare, del viaggiare, del vivere. Se invece cerchi altri percorsi di trekking in Basilicata, scopri i nostri itinerari, come il cammino di San Biagio da Maratea fino alla statua del Cristo Redentore.

Domande Frequenti

Qual è la lunghezza totale del Sentiero Parco della Murgia da Maratea?

Il sentiero ha una lunghezza totale di circa 3.8 km.

È possibile fare il sentiero con i bambini?

Sì, il sentiero è adatto anche ai bambini, ma è consigliabile valutare la difficoltà in base all’età e all’esperienza.

Ci sono fonti d’acqua lungo il percorso per Parco della Murgia?

No, lungo il percorso non sono presenti diverse fonti d’acqua dove è possibile rifornirsi.

Qual è il dislivello positivo e negativo del sentiero?

Il dislivello positivo è di 163 metri, mentre il dislivello negativo è di 163 metri.

È necessario pagare un biglietto d’ingresso per accedere al sentiero?

No, l’accesso al sentiero è gratuito.

Qual è l’altitudine massima e minima del sentiero?

L’altitudine massima è di 397 metri, mentre l’altitudine minima è di 282 metri.

Ci sono ristoranti o luoghi dove fare un picnic lungo il sentiero?

Non ci sono ristoranti o aree picnic lungo il sentiero, ma potrete fermarvi a mangiare in uno dei numerosi ristoarnti una volta rientrati a Matera.

Qual è il tempo medio per completare il Sentiero Parco della Murgia da Maratea?

Il tempo medio per completare il sentiero è di circa 2 ore, a seconda del ritmo.

È possibile fare il sentiero in bicicletta?

No, il sentiero è percorribile soltanto a piedi.

Quali sono le principali difficoltà del sentiero?

Il sentiero presenta tratti di difficoltà media, con alcuni passaggi più impegnativi che richiedono attenzione, soprattutto in caso di maltempo.

Foto dell'autore

Italiacammino

Amanti del trekking e della natura, esploriamo e documentiamo i sentieri nascosti d'Italia. Insieme a organizzazioni locali, condividiamo le meraviglie italiane. Unisciti alla nostra avventura e scopri la bellezza eterna dei percorsi italiani.

Il Sentiero dei Commenti: Condividi con noi la tua storia.

Le informazioni, i percorsi e le mappe gpx su questo sito sono puramente informative. Non ci assumiamo responsabilità per incidenti, lesioni o danni derivanti dall'uso di tali informazioni. Prima di intraprendere qualsiasi escursione, valutate le vostre capacità, le condizioni meteo, l'equipaggiamento e il percorso. Consultate associazioni di trekking locali e guide locali per informazioni aggiornate. La vostra sicurezza è vostra responsabilità. Usando le nostre informazioni, accettate tutti i rischi e responsabilità correlati. Leggi il Disclaimer »