Sentiero per Fiordo di Crapolla partendo da Massa Lubrense

Preparati a una fantastica avventura lungo il sentiero verso Fiordo di Crapolla! Troverai panorami incantevoli, luoghi storici, consigli su dove mangiare e dormire, e persino qualche leggenda!

Tempo di lettura: 14 minuti

Lunghezza: km 3.8

Tempo medio: 2:00

Difficoltà: Facile

Partenza: Piazza San Tommaso Apostolo di Torca

Arrivo: Piazza San Tommaso Apostolo di Torca

Dislivello + : m 328

Dislivello - : m 328

Alt. Max: m 353

Alt. Min: m 37

Fonti d'acqua: No

Costo: Gratuito

Immagina di camminare sul Sentiero per Fiordo di Crapolla, uno degli itinerari di trekking in Campania più affascinanti della regione, iniziando proprio dal cuore di Massa Lubrense. Questa guida completa vi condurrà attraverso straordinari percorsi escursionistici, che risplendono di una bellezza naturale inestimabile, tutti inscritti nella Riserva Naturale dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella.

Il tuo viaggio ti porta prima al belvedere naturale La Guardia, offrendoti un panorama sospeso tra cielo e mare. Prosegui poi per i famigerati 700 scalini alla scoperta della Cappella di San Pietro, un gioiello di fede incastonato nel verde. Allungando lo sguardo davanti a te, sarai affascinato dalla maestosa Torre Vicereale di Crapolla, custode di secoli di storia. Incamminandoti lungo il percorso, incrocerai anche i resti delle antiche architetture romane, testimoni di un passato glorioso. Infine, la ricompensa: l’affascinante Fiordo di Crapolla e spiaggia di Reccomone, luoghi dove la natura si esprime in tutto il suo splendore.

L’escursionismo può essere un viaggio emozionante, specialmente quando ti addentri in meraviglie naturali come quelle che ti aspettano lungo il trekking al Fiordo di Crapolla. Questo percorso facile e ben segnato, che ti porterà alla meravigliosa spiaggia di Reccomone, ha una lunghezza totale di 3,82 km con un’andata/ritorno sullo stesso tracciato.

È difficile resistere alla chiamata di panorami autentici e spiagge selvagge, alla soddisfazione di percorrere un sentiero così ricco di storia e di bellezza, e alla tranquillità della natura circostante. Perciò, cosa aspettarsi dal Sentiero per Fiordo di Crapolla? Solo emozioni e ricordi indimenticabili, che ti accompagneranno lungo ogni passo del tuo viaggio.

Itinerario per Fiordo di Crapolla: Sentiero, difficoltà e consigli informativi.

Il Sentiero per Fiordo di Crapolla è una avventura di trekking Andata/Ritorno sullo stesso tracciato che ti porterà nel cuore della Riserva Naturale dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Scoprirai luoghi incontaminati, raggiungibili anche da chi ha una condizione fisica di base, come famiglie con ragazzi in crescita o adulti non abituati a intensi allenamenti. Naturalmente, considera sempre che una volta scesi poi bisogna risalire, ma con un po’ di buona volontà e prendendoti i tuoi tempi, questo sentiero può essere percorso da tutti.

Percorso per raggiungere Fiordo di Crapolla

  1. Dove inizia l’avventura – Piazza San Tommaso Apostolo di Torca: Lascia la tua auto nel parcheggio nella tranquilla frazione di Torca. Questo è il punto di partenza per il percorso verso il Fiordo di Crapolla.
  2. Primo passo: Via Nula: Da qui, uscendo dal parcheggio, imbocca la discesa sulla destra (Via Nula) seguendo le indicazioni per Crapolla.
  3. Via Casalvecchio ti chiama: Segui l’asfalto da Via Nula che ti condurrà su Via Casalvecchio. Ti sarà facile con i segni bianco-rossi lungo la strada.
  4. Dall’asfalto alla natura – la strada sterrata: Il secondo bivio su Via Casalvecchio è il tuo invito a lasciare l’asfalto e a iniziare il tuo viaggio sulla strada sterrata verso Marina di Crapolla.
  5. L’incrocio che ti porta al Belvedere naturale La Guardia: Continua per circa 0,2km e poi mantieni la sinistra. Dopo un altro tratto di circa 0,2km, ti troverai a un incrocio. Da qui, prosegui per un po’ e poi svolti a sinistra al successivo bivio. Ecco il Belvedere naturale La Guardia, il punto in cui inizia il tuo vero viaggio all’aperto.
  6. 700 gradini verso l’avventura: Prosegui per altri 0,4km e poi svolti a sinistra al bivio, dove inizieranno i famosi 700 gradini. Qui potrai renderti conto di quanto manca alla fine del percorso guardando le mattonelle in ceramica che segnano il numero di gradini a cui sei arrivato; ma invece di focalizzarti su quanto manca, ti consigliamo di guardare il fantastico panorama che si staglia davanti a te!
  7. Un gioiello lungo il percorso – La Cappella di San Pietro: Segui la scalinata fino a raggiungere la Cappella di San Pietro.
  8. Arrivo alla spiaggia di Reccomone: Dopo aver ammirato il piccolo santuario, torna sui tuoi passi e segui gli scalini fino alla meravigliosa e intima spiaggia di Reccomone, incastonata nel Fiordo.
  9. Il ritorno: Per il viaggio di ritorno, ripercorri i passi fatti in precedenza. Sarà un po’ più faticoso, ma ne vale la pena.

Ora che sai cosa aspettarti, sei pronto a partire per il Fiordo di Crapolla?

Quanto è lungo il percorso da Massa Lubrense frazione Torca a Fiordo di Crapolla?

Il percorso per il Fiordo di Crapolla inizia da Piazza San Tommaso Apostolo di Torca e si snoda attraverso circa 3,82 km di paesaggi incantevoli. Il dislivello positivo totale del tracciato è di 328 m, mentre il dislivello negativo totale è altrettanto di 328 m, dando a questa avventura una nota di equilibrio.

Il sentiero ti porterà a scendere fino all’altitudine minima di 37 m, dove la sensazione di essere immerso nella natura sarà ancor più intensa quando ti immergerai nelle acque turchesi della spiaggia di Reccomone. Quando invece ripercorrerai la strada del ritorno, raggiungerai l’altitudine massima di 353 m, un punto da cui potrai ammirare una suggestiva vista panoramica.

Prepara le tue gambe e il tuo spirito per una camminata che richiederà circa 2 ore del tuo tempo, un lasso di tempo che ti sembrerà volare via mentre esplori le meraviglie naturali che questo sentiero ha da offrire.

Durante la tua escursione, affronterai vari tipi di terreno: da strade asfaltate a sentieri sterrati a gradini scolpiti nel terreno, rendendo l’esperienza ancora più avventurosa e coinvolgente. Una cosa molto importante da tenere è mente che gran parte del sentiero è scoperta, quindi sarai esposto al sole per la maggior parte del percorso, mentre la spiaggia viene coperta dall’ombra nel primo pomeriggio, ti consigliamo quindi di avventurati per il fiordo di capolla la mattina presto, in modo da goderti a pieno questa magnifica esperienza.

Con queste informazioni in mente, potresti già organizzare un perfetto trekking di mezza giornata. Ora non ti resta che scoprire quali panorami e meraviglie accompagneranno il tuo percorso. Continua a leggere e scoprirai quali sorprese ti attendono lungo il cammino.

Mappa GPX per Fiordo di Crapolla

Hai davanti a te una mappa dettagliata con il percorso di trekking già tracciato. Ma non è tutto! Cliccando sul pulsante qui sotto, potrai scaricare il file GPX direttamente sul tuo cellulare. Una volta fatto, importa il file nella tua applicazione di trekking preferita, come Komoot, Wikiloc, Oruxmaps o OutdoorActive. E la magia avviene: il tuo smartphone si trasforma in un vero e proprio navigatore da trekking! La parte migliore? Non ti devi preoccupare della copertura del segnale. Una volta importato, avrai accesso alla mappa e al tracciato anche in assenza di connessione. Preparati per un’avventura senza intoppi!

La Cappella di San Pietro

La Cappella di San Pietro, situata sul percorso per Fiordo di Crapolla, è avvolta da una storia antica, edificata su fondamenta risalenti all’epoca di Torca. Un antico tempio greco dedicato ad Apollo una volta adornava il fiordo di Crapolla, offrendo una spiegazione per il nome enigmatico di “Torca”, che si pensa derivi da “Theorica Via”, un sentiero percorso da processioni provenienti da Sorrento. Le vestigia di ville e colonne romane testimoniano un passato romano, e sulle rovine di questo tempio sorgeva un’abbazia benedettina nel 1100. La sicurezza precaria lungo la costa spinse i pescatori a migrare verso l’alto, lasciando l’abbazia a decadere. La Cappella di San Pietro è ciò che rimane di quell’abbazia, e ogni anno il 29 giugno, i fedeli si raccolgono qui per celebrare la festa di San Pietro.

Il Fiordo di Crapolla

Il Fiordo di Crapolla è un’insenatura unica, stretta e profonda come una crepa tra le pareti di roccia. La spiaggia, di appena 160 metri, è costellata di ciottoli e avvolta in ombra per la maggior parte della giornata. Malgrado le sue dimensioni ridotte, custodisce una storia ricca e affascinante. I resti di una villa romana e di antiche cisterne romane si trovano ancora sul suo territorio, offrendo un riparo ai pescatori e ai loro equipaggiamenti. Questa è solo una parte delle meraviglie storiche e paesaggistiche che incontrerai lungo il percorso per il Fiordo di Crapolla.

Cosa si vede da Fiordo di Crapolla: Il Panorama.

Mentre scendete verso il Fiordo di Crapolla, vi troverete immersi in un teatro naturale di straordinaria bellezza. Gli occhi si perderanno tra i tre isolotti Li Galli, Vetara e Isca, emergenti dal mare come perle incastonate nel blu profondo. A est, il Golfo di Salerno si estende con le sue acque scintillanti, mentre a ovest, Positano e la Costiera Amalfitana si dipanano in un arco di vivaci colori e affascinanti contrasti. Inoltre, non dimenticate di ammirare lo Scoglio Penna, un monumento naturale che spunta dall’acqua, con dietro l’iconica Punta Campanella, guardiana silenziosa di questo meraviglioso paesaggio. Questo scenario unico è un vero e proprio banchetto per gli occhi, un’esperienza visiva che, ne siamo certi, arricchirà il vostro trekking fino al Fiordo di Crapolla.

Panorama Monte Avvocata - Cosa si Vede

Come raggiungere il Sentiero che porta a Fiordo di Crapolla in Auto o con i mezzi pubblici

Il viaggio verso il sentiero per Fiordo di Crapolla è una scoperta che inizia già dal tragitto, attraverso una coreografia di paesaggi incantevoli. Il vostro obiettivo è Piazza San Tommaso Apostolo di Torca, il punto di partenza dell’avventura che vi attende.

Come raggiungere il punto di partenza del sentiero per Fiordo di Crapolla in auto

Arrivare al punto di partenza del sentiero per Fiordo di Crapolla in auto è come imbattersi in un preludio della bellezza che il cammino vi riserva. Che veniate da Napoli o Salerno, il vostro fidato GPS vi guiderà lungo strade che svelano colline verdeggianti e borghi affascinanti. Per raggiungere Piazza San Tommaso Apostolo di Torca basta seguire le indicazioni. Una volta giunti a destinazione, potrete parcheggiare l’auto e dare inizio alla vostra escursione.

Dove parcheggiare nei pressi del sentiero per Fiordo di Crapolla

Se la vostra scelta è quella di raggiungere il punto di partenza del cammino in auto, vi starete probabilmente domandando dove parcheggiare nei pressi del sentiero per Fiordo di Crapolla. La soluzione è più semplice di quanto pensiate. A Piazza San Tommaso Apostolo di Torca, proprio nelle immediate vicinanze del punto da cui inizia il vostro trek, è presente un comodo parcheggio a pagamento. Qui avrete la possibilità di lasciare la vostra vettura in sicurezza e, senza ulteriori preoccupazioni, potrete immergervi completamente nella vostra avventura, alla scoperta delle meraviglie nascoste lungo il sentiero per il Fiordo di Crapolla.

Partendo da Napoli: Come raggiungere il punto di partenza del sentiero per Fiordo di Crapolla in Treno

Per raggiungere il punto di partenza del sentiero in treno da Napoli, dovete arrivare a Piazza San Tommaso Apostolo di Torca. Il viaggio durerà all’incirca 2 ore e 30 minuti. Partendo da Piazza Garibaldi, prendete il treno in direzione Sorrento. Da Sorrento, il Bus Numero 5070 vi condurrà a Sant’Agata Bivio. Da qui, proseguite a piedi per 20 minuti in direzione della piazza.

Partendo da Napoli: Come raggiungere il punto di partenza del sentiero per Fiordo di Crapolla in Bus

Se partite da Napoli, raggiungerete Piazza San Tommaso Apostolo di Torca in circa 3 ore. Da Metropark Centrale, prendete il Flixbus in direzione Sorrento. A Sorrento, prendete il Bus Numero 5070 per Sant’Agata bivio. Infine, camminate fino alla piazza.

Partendo da Salerno: Come raggiungere il punto di partenza del sentiero per Fiordo di Crapolla in Treno

In treno da Salerno, raggiungete Piazza San Tommaso Apostolo di Torca in circa 3 ore e 30 minuti. Da Stazione FS di Salerno, prendete il treno in direzione Napoli Centrale. Successivamente, da Napoli, il treno per Sorrento. Infine, prendete il Bus Numero 5070 per Sant’Agata Bivio e proseguite a piedi per 20 minuti.

Partendo da Salerno: Come raggiungere il punto di partenza del sentiero per Fiordo di Crapolla in Bus

In bus da Salerno, impiegherete circa 4 ore per arrivare a Piazza San Tommaso Apostolo di Torca. Partendo da Salerno – Concordia, prendete il Bus 5120 per Amalfi. A Amalfi, il Bus Numero 5070 vi condurrà a Sant’Agata Bivio. Proseguite per circa 20 minuti a piedi per raggiungere la partenza del vostro percorso.

Qual è il periodo migliore per fare il percorso da Massa Lubrense per Fiordo di Crapolla?

Pensare al periodo migliore per percorrere il sentiero per Fiordo di Crapolla non è solo questione di clima, ma anche di esperienza sensoriale. La primavera e l’autunno, con temperature moderate, offrono il massimo comfort per camminare. In primavera, la macchia mediterranea sboccia con un’esplosione di colori e profumi; è una festa per i sensi, mentre la gariga addolcisce l’aria con l’odore delle sue erbe aromatiche. In autunno, invece, i colori caldi del paesaggio si fondono con la mitezza del clima creando uno scenario quasi fiabesco. Questi sono anche i periodi migliori per godersi la piccola spiaggia e nuotare nelle acque incontaminate dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella.

Evitate l’estate se non amate il caldo intenso. Il percorso è per la maggior parte esposto al sole e risalire dopo una giornata di mare con 35° può essere un’impresa più ardua che scalare una montagna. Inoltre, in questo periodo, l’acqua potrebbe essere invasa dalle diverse imbarcazioni che si affacciano sul fiordo. In inverno, invece, il percorso può essere affrontato con l’equipaggiamento adeguato (che potrebbe sempre includere un costume). Ricordate sempre che l’importante è godersi il percorso e rispettare la natura che vi circonda.

In definitiva, il periodo migliore dipende dai vostri gusti personali e dal tipo di esperienza che cercate.

Cosa portarsi per l’escursione a Fiordo di Crapolla?

Prepararsi adeguatamente per un’escursione da Piazza San Tommaso Apostolo di Torca a Fiordo di Crapolla significa considerare attentamente sia il vostro equipaggiamento che l’abbigliamento. Questo non è certo il Grand Canyon, ma è pur sempre un percorso di trekking con una discreta differenza di altitudine. Quindi, ecco qualche consiglio per voi.

  1. Calzature: Optate per scarpe da trekking ben ammortizzate e aderenti. Se non avete delle scarpe da trekking, vanno benissimo delle scarpette da ginnastica. Assolutamente sconsigliato fare il percorso con ciabatte o infradito.
  2. Abbigliamento: Vestitevi a comodi per poter fare agevolmente il percorso. Non è richiesto abbigliamento tecnico, ma ricordate che questa è a tutti gli effetti un’escursione. Naturalmente il costume e l’asciugamano sono d’obbligo per il vostro meritato bagno. Se invece fate il percorso fuori stagione, consigliamo, come sempre, un buono strato base traspirante, così come un pile o un maglione per il freddo e un giubbotto impermeabile o antivento per proteggervi dagli elementi.
  3. Acqua: Portate almeno 2 litri di acqua a persona. Una volta lasciata la frazione di Torca, non troverete fonti d’acqua lungo il percorso.
  4. Cibo: Stessa cosa vale per il cibo. Preparate un bel pranzo al sacco, perchè non ci saranno aree ristoro lungo il percorso. Avrete anche bisogno di energie per il ritorno, quindi portate con voi snack ad alto contenuto energetico come barrette di cereali, frutta secca o cioccolata. Se soffrite particolarmente il caldo, considerate anche di portare qualche integratore per reintegrare i sali minerali.
  5. Protezione solare: Anche nelle giornate nuvolose, i raggi UV possono essere intensi, quindi non dimenticate di portare con voi un cappello, occhiali da sole e crema solare.
  6. Kit di Primo Soccorso, Mappa e Bussola: non dovrebbero essere necessari, perchè tra fine primavera e inizio autunno il percorso è molto frequentato; ma se decidete di avventurarvi fuori stagione vi consigliamo di averli a portata di mano. Per eventuali allergie o condizioni personali, invece, vi consigliamo di avere sempre a portata di mano i vostri farmaci personali.

Piccolo consiglio extra: anche se lo scopo del vostro trekking è godervi una giornata di mare e la piccola spiaggia non è attrezzata, vi sconsigliamo di portare con voi cose inutili e pesanti che poi potrebbero rivelarsi una spina nel fianco al ritorno, come sedie, borse piene di giorchi per bambini o borse-frigo rigide. Optate per uno zaino leggero con l’essenziale per la vostra giornata e un’ombrellone leggero se non potete farne a meno.

In conclusione, preparatevi adeguatamente e rispettate la natura che vi circonda. Siamo solo ospiti nel grande teatro del mondo naturale.

Storie e leggende legate a Fiordo di Crapolla

Immersa nelle coste spettacolari di Massa Lubrense, si trova una minuscola baia che, per secoli, ha tessuto un ricco arazzo di storie e leggende, abbinando la sua straordinaria bellezza naturale a un’eredità storica preziosa.

Si sostiene che il Fiordo di Crapolla sia stato uno dei luoghi visitati da San Pietro nel corso del suo viaggio alla volta di Roma, un evento di notevole importanza storica. Tale importanza ha ispirato la costruzione di una cappella dedicata al Santo, divenuta oggi una destinazione di pellegrinaggio per innumerevoli visitatori.

Oltre ad essere un santuario di rilevanza storica e religiosa, la Cappella di San Pietro offre uno sguardo panoramico che lascia senza fiato, affacciandosi direttamente sull’isola d’Isca e sulla Torre di Crapolla che sorge sul Monte di Torca.

In sintesi, un amalgama unico di bellezze naturali, patrimonio storico, cultura e spiritualità. Un incontro sorprendente di elementi che rende il Sentiero per Fiordo di Crapolla un’esperienza imperdibile.

Dove e cosa mangiare vicino al sentiero per Fiordo di Crapolla?

Prima di immergervi nei dettagli dei migliori posti dove mangiare a Massa Lubrense, concedetevi un momento per immaginare piatti tipici come gli gnocchi alla Sorrentina, i totani alla Sorrentina, gli spaghetti con le noci, gli spaghetti alla nerano, il Provolone del Monaco e i cannoli alla Sorrentina. Questi sono solo alcuni dei piatti che fanno di Campania un paradiso culinario.

Dopo aver esplorato il Fiordo di Crapolla, potreste aver bisogno di una ricompensa culinaria. Ecco alcuni dei luoghi top in cui godersi un pasto memorabile:

  • Ristorante Eughenes: Questo ristorante conserva il calore e la genuinità di un tempo, con piatti di qualità ad un prezzo accessibile. L’atmosfera familiare, i piatti abbondanti, come gli spaghetti alla Nerano, e la simpatia del proprietario lo rendono un luogo imperdibile.
  • Lo Stuzzichino: Questo ristorante offre una cucina a vista e piatti semplici ma sofisticati. I dolci fatti in casa sono superbi e il prezzo è ragionevole. Perfetto per un pranzo dopo una gita lungo la Costiera.
  • Agriturismo Fattoria Terranova – Zero Km Restaurant: Questo agriturismo offre un’ottima cucina in uno splendido pergolato. La cortesia e la passione per la cucina autentica del padrone di casa, Luigi, sono indimenticabili. Non perdete l’opportunità di provare i sapori genuini del loro menu.

Dove dormire vicino al sentiero per Fiordo di Crapolla?

Prima o dopo un’avventura di trekking al Fiordo di Crapolla, trovare il luogo perfetto per riposare è fondamentale. Alloggiare vicino alla partenza a Piazza San Tommaso Apostolo di Torca consente di iniziare la giornata di buon’ora, pieni di energia. Al contrario, chiudere la giornata in un luogo accogliente vicino all’arrivo a Massa Lubrense permette un riposo meritato e la possibilità di esplorare i dintorni a un ritmo più rilassato.

Ecco una selezione di luoghi ideali dove pernottare in zona:

  • Hostel Santa Fortunata: Un alloggio particolare per chi vuole esperienza singolare, a metà tra il B&B e il classico campeggio. Questa struttura offre servizi di qualità, tra cui una piscina, una spiaggia interna e un ristorante in loco. I bungalow offrono viste mozzafiato.
  • Green Paradise B&B Affittacamere: Con Maria e Claudio, i deliziosi proprietari, l’ospitalità è garantita. Le stanze sono pulite, silenziose e accoglienti, e la terrazza offre una vista meravigliosa sulla costa.
  • Agriturismo La Lobra: Circondato da limoneti, questa posizione tranquilla è comoda sia per raggiungere il porto di Marina della Lobra che Sorrento. Offre cibo di ottima qualità e camere spaziose.
  • Casa Clementina Marciano: Questo luogo è un angolo di paradiso grazie all’ospitalità di Luigi. Le camere sono bellissime, curate e pulite, e la colazione è ottima. La struttura, immersa nel verde, offre un panorama incredibile.

Conclusione

Ora che conosci l’itinerario che collega Massa Lubrense a Fiordo di Crapolla, hai un assaggio di ciò che ti attende. Con i suoi 3,82 km di percorso di facile difficoltà, ti porterà attraverso luoghi affascinanti come il belvedere naturale La Guardia, la Cappella di San Pietro, la Torre Vicereale di Crapolla e i resti di antiche architetture romane. Avrai inoltre l’opportunità di godere di incredibili panorami sui tre isolotti Li Galli, Vetara e Isca, il Golfo di Salerno, Positano e la Costiera Amalfitana, senza dimenticare lo Scoglio Penna con dietro Punta Campanella. E dopo circa 2 ore di cammino, raggiungerai il Fiordo di Crapolla e la spiaggia di Reccomone.

E tu hai mai fatto questo percorso? Facci sapere cosa ne pensi! Condividi con noi la tua esperienza di trekking. Questo è solo uno dei meravigliosi percorsi del Riserva Naturale dell’Area Marina Protetta di Punta Campanella. Consigliaci quale potrebbe essere la nostra prossima meta!

Domande Frequenti

Qual è la difficoltà del Sentiero per Fiordo di Crapolla?

Il Sentiero per Fiordo di Crapolla è considerato di difficoltà facile, adatto anche ai principianti dell’escursionismo.

Quanto tempo richiede in media il percorso?

Il tempo medio di percorrenza per il Sentiero per Fiordo di Crapolla è di circa 2 ore.

Che tipo di scarpe sono consigliate per il sentiero?

Si consigliano scarpe da trekking, robuste e con una buona aderenza, per garantire il massimo comfort durante l’escursione.

Il percorso è adatto ai bambini?

Sì, il percorso è generalmente adatto a bambini abituati a camminare, ma sempre sotto la supervisione di un adulto.

Cosa posso aspettarmi dal panorama lungo il sentiero?

Il panorama lungo il sentiero è mozzafiato, con vista sui tre isolotti Li Galli, Vetara e Isca, il Golfo di Salerno, Positano, la Costiera Amalfitana e lo Scoglio Penna con dietro Punta Campanella

Ci sono servizi igienici lungo il sentiero?

No, non ci sono servizi igienici lungo il sentiero. È consigliato fare uso dei servizi disponibili prima di iniziare l’escursione.

È consentito portare i cani sul sentiero?

Sì, i cani sono generalmente ammessi sul sentiero, ma è sempre meglio controllare eventuali regolamenti locali. Ricorda di portare sempre una guinzaglia.

Cosa sono i luoghi di interesse principali lungo il percorso?

Lungo il percorso troverai il belvedere naturale La Guardia, la Cappella di San Pietro, la Torre Vicereale di Crapolla, i resti delle antiche architetture romane e, infine, il Fiordo di Crapolla e la spiaggia di Reccomone.

C’è un parcheggio vicino all’inizio del sentiero?

Sì, ci sono parcheggi a pagamento vicino alla partenza del sentiero a Piazza San Tommaso Apostolo di Torca.

È possibile fare il bagno nel Fiordo di Crapolla?

Sì, una volta raggiunto il Fiordo di Crapolla è possibile fare il bagno. Tuttavia, ricorda sempre di rispettare le regole locali e di balneazione.

Foto dell'autore

Italiacammino

Amanti del trekking e della natura, esploriamo e documentiamo i sentieri nascosti d'Italia. Insieme a organizzazioni locali, condividiamo le meraviglie italiane. Unisciti alla nostra avventura e scopri la bellezza eterna dei percorsi italiani.

Il Sentiero dei Commenti: Condividi con noi la tua storia.

Le informazioni, i percorsi e le mappe gpx su questo sito sono puramente informative. Non ci assumiamo responsabilità per incidenti, lesioni o danni derivanti dall'uso di tali informazioni. Prima di intraprendere qualsiasi escursione, valutate le vostre capacità, le condizioni meteo, l'equipaggiamento e il percorso. Consultate associazioni di trekking locali e guide locali per informazioni aggiornate. La vostra sicurezza è vostra responsabilità. Usando le nostre informazioni, accettate tutti i rischi e responsabilità correlati. Leggi il Disclaimer »